11.11.2020 | Vino e dintorni Inserisci una news

Best of Wine Tourism premia la Cantina Albino Armani per la sostenibilità

Invia un commento

Il produttore della Vallagarina è tra i sette vincitori della quarta edizione del concorso sull'enoturismo delle Grandi Capitali del Vino

La storica azienda familiare Albino Armani, viticoltori dal 1607, originaria della Vallagarina è stata recentemente premiata "per le politiche di sostenibilità" dal prestigioso concorso internazionale che celebra l'innovazione e l'eccellenza dell'enoturismo, cui la provincia scaligera aderisce tramite la Camera di Commercio di Verona.


Albino Armani, al fianco di altre sei affermate realtà del Veronese – cinque aziende vitivinicole e una che si occupa di servizi per il settore – hanno vinto nelle relative categorie, si prepara a concorrere per la selezione finale, in gara con le imprese scelte in tutte le Capitali del Vino a livello internazionale.

 

Ed è proprio la sostenibilità a segnare ogni aspetto produttivo delle tenute Albino Armani, che si tratti della proposta enologica o del turismo esperienziale.

Una filosofia che fonda le sue radici nel rispetto per il territorio e che si trasforma in una visione più ampia di sostenibilità ambientale, che parla di salvaguardia e "sostegno" di tutto il territorio, attraverso un lavoro congiunto di chi condivide e vive uno stesso luogo.

Un approccio che non dovrebbe limitarsi al proprio vigneto, ma che dovrebbe invece essere condiviso da tutti i player e promosso a livello collegiale: una vera e propria idea di "sostenibilità sociale" e di difesa ad ampio raggio, concreta e tangibile, che porti a un risultato comune.

"Per possedere questo concetto di sostenibilità credo sia fondamentale appartenere a un territorio e sentirlo tuo", dice Albino Armani.

 

Ma prima di arrivare ad una conversione della collettività, il punto di partenza resta certamente l'atteggiamento del singolo.

Sono tanti i progetti che parlano di sostenibilità in casa Armani, a partire dalla costruzione di cantine a basso impatto ambientale e dal marchio SQNPI – Sistema d Qualità Nazionale Produzione Integrata che certifica tutti i vigneti di proprietà, fino alla tenuta biodinamica Casa Belfi nella Marca Trevigiana (meta di un percorso che inizia con l'enologo Maurizio Donadi alla fine degli anni '90) e al recupero – sempre in un ottica di salvaguardia territoriale – di varietà ancestrali locali, fino a pochi anni fa a rischio di estinzione, come il Foja Tonda (DOC Terradeforti) e il Nera dei Basi, oggi reinseriti tra le varietà ammesse alla coltivazione. 

 

Silvana Albanese

Luciano Pavesio


Tag: Terradeiforti, Armani, albino, Foja, Basi, Vallagarina, SQNPI


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?