La Contea

Logo azienda
  • Neive (Cuneo)
  • Piemonte
  • Vicolo Asilo, 13
Foto azienda
  • Dati di produzione e vendita
  • Anno di fondazione: N/A
  • Superficie vitata: N/A
  • Bottiglie prodotte: N/A
  • Vendita diretta: Si
  • Reperibilità dei prodotti: N/A
  • Export: N/A
  • Contatti e Ospitalità
  • Referente: N/A
  • Visite in azienda: Si
  • Lingue parlate: Inglese, Italiano
Il vino è materia viva, con una data di nascita precisa, un percorso evolutivo ed una fine determinata dalla sua capacità di mantenersi negli anni.Ogni vino andrebbe degustato al momento migliore della sua evoluzione, perché soltanto allora esprimerà la propria armonia ottimale, relativa alla tipologia a cui appartiene.Dalla cura per la qualità,l’amore per le proprie terre e perché no,dall’ambizione di misurarsi con la produzione di vino, vero motore dell’economia agricola albese,è nata,ad opera di Tonino Verro,all’inizio degli anni ‘90 una piccola azienda agricola, denominata Ripa Sorita.Nel corso degli anni i vini prodotti dalla Contea di Neive hanno acquistato fama e lustro; l’azienda agricola si è dotata delle più sofisticate tecnologie ed è stata in grado di estendere la coltivazione della vite su terreni collinari sparsi a macchia di leopardo sui colli di Langa e del Roero.La Contea produce dalle 50 alle 55mila bottiglie l’anno tra Barbaresco, Nebbiolo d’Alba,Roero Arneis, Dolcetto d’Alba,Barbera d’Alba, Moscato d’Asti e Langhe,grazie alla coltivazione a vitigni di una dozzina di ettari di terreno.
La scelta produttiva della Contea è incentrata sulla qualità,sul rispetto dell’agricoltura biologica ed offre vini pregiati, ben calibrati e tipici.A sottolineare il legame affettivo con il prodotto,ogni vino è dedicato ad un membro della famiglia.Tunin per il Roero Arneis,dedicato a Tonino;Mary per il Langhe Chardonnay; Caplin per il Barbera d’Alba,dedicato a Claudia; Paciocchi,dedicato ad Elisa, la figlia primogenita per il Dolcetto d’Alba; Scricciolo, dedicato ad Alessandro,il figlio più piccolo, per il Moscato d’Asti;Cianin per Moscato Piemonte Passito,dedicato al nonno di Claudia,appassionato ed intenditore di vini.A completare la produzione si aggiungono il Nebbiolo d’Alba Moncastello ed il Barbaresco Ripa Sorita,il migliore del lotto,il più ambizioso ed il più riuscito.
px
Vetrina attiva dal 31/08/2010, 3855 pagine viste, 170 click al sito
Etichette
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?