Ada Nada

Logo azienda
  • Treiso (Cuneo)
  • Piemonte
  • Via Ausario, 12 Località Rombone
Foto azienda
  • Dati di produzione e vendita
  • Anno di fondazione: 1919
  • Superficie vitata: 10.00 ha
  • Bottiglie prodotte: 45000
  • Vendita diretta: No
  • Reperibilità dei prodotti: N/A
  • Export: N/A
  • Contatti e Ospitalità
  • Referente: N/A
  • Visite in azienda: N/A
  • Lingue parlate: N/A
La storia della famiglia Nada inizia nel lontano 1919, quando nonno Carlo acquista la cascina in località Rombone, nell’allora Comune di Barbaresco. Il figlio Giovanni continua la professione di viticoltore e trasmette la sua stessa passione al figlio Gian Carlo, enologo, ed a sua moglie Ada.
Attualmente l’azienda è condotta da Annalisa, quarta generazione e dal marito Elvio il quale ha acquisito parte dei terreni andati in eredità ai fratelli di Giovanni. L’azienda dunque ampliata produce circa 50.000 bottiglie l’anno. Elvio si occupa personalmente della conduzione dei vigneti, curati come giardini; Giancarlo continua a seguire con miglioramenti la produzione dei vini e Annalisa gestisce con passione l’agriturismo e vizia i suoi ospiti. Nel 1997, dalla ristrutturazione della cascina di famiglia, è nato infatti un accogliente agriturismo curato in ogni dettaglio e arredato con mobili originali dell’epoca. Qui gli ospiti possono rilassarsi e oziare contemplando la rigogliosa natura circostante, oppure passeggiare in mezzo ai vigneti o impegnarsi nel trekking su sentieri segnalati.Da sottolineare anche il prezioso aiuto della mamma Ada, di Sara, sorella di Annalisa e delle sue bimbe Ginevra e Isabella che insieme alle cugine Elisa e Serena si preparano a portare avanti la tradizione della famiglia Nada.
Dai circa 10 ettari di vigneti si producono un classico Dolcetto d'Alba, molto fine e delicato, una robusta Barbera d'Alba, di cui una parte viene affinata in piccole botti di rovere, un fragrante e festoso Moscato d'Asti naturale e, fiore all'occhiello dell'azienda, il Barbaresco, vino importante dall'avvolgente profumo etereo e complesso.
A questi grandi vini classici viene poi affiancato il Langhe Rosso chiamato "La Bisbetica", uvaggio di uve Barbera e Nebbiolo affinato in barriques, che Gian Carlo ha voluto dedicare alla figlia Anna Lisa.
px
Vetrina attiva dal 07/06/2010, 4725 pagine viste, 407 click al sito
Etichette
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?