Tenuta San Barbato

Logo azienda
  • Grottaglie (Taranto)
  • Puglia
  • Via Mad. di Pompei 156
Foto azienda
  • Dati di produzione e vendita
  • Anno di fondazione: N/A
  • Superficie vitata: N/A
  • Bottiglie prodotte: N/A
  • Vendita diretta: Si
  • Reperibilità dei prodotti: N/A
  • Export: N/A
  • Contatti e Ospitalità
  • Referente: N/A
  • Visite in azienda: Si
  • Lingue parlate: Inglese, Italiano
L'azienda nasce da una tradizione di agricoltori che coltivano uliveti e vigneti nella fertile pianura di Taranto, Brindisi e Francavilla Fontana; da questa antica passione ed amore tramandate da padre in figlio, i fratelli Leonardo e Francesco D'URSO ereditano la tradizione del nonno Pietro e l'arricchiscono con le moderne tecnologie per il miglioramento della qualità. Nel corso degli anni l'azienda si è espansa notevolmente passando da alcuni ettari agli attuali 30 ettari divisi in vigneti, oliveti secolari e colture: asparagi, melanzane, peperoni, zucchine, pomodori, carciofi, fichi d’india, fichi, ecc. Centrale risulta essere l'utilizzo della Musica tra i filari, al suono di Mozart, Beethoven, Bach, Vivaldi e altre opere di assoluta bellezza, i vigneti esprimono la migliore qualità; l'azienda intende sfruttare a pieno le ricerche svolte da alcuni dipartimenti universitari sull'interazione che la musica avrebbe sulla maturazione e sulla qualità dell'uva.
Le nuove tecnologie applicate alla tradizione. Oltre alla musica e i prati inglesi tra i filari, diffuso è l'utilizzo di capifila rosai i quali permettono di ottenere un' importante servizio di rilevazione naturale contro alcune malattie, non ultimo un piacevole effetto estetico.
La punta di diamante della produzione è il Primitivo di Manduria, famoso in tutto il mondo non solo per la sua corposità ed il suo profumo ma anche per le qualità terapeutiche che recenti studi internazionali hanno attribuito hai vini corposi come questo. Un altro famoso vitigno autoctono di grande importanza per il territorio è il NEGROAMARO, unico nel suo genere, capace di raccogliere tutta la ruvidezza di un territorio e trasformarlo in un gusto particolare. Vi sono poi i bianchi, tra i quali spicca il Fiano Minutolo, pieno e fragrante, la verdeca e il sempre delizioso chardonnay. Infine l'olio, di cui la Puglia è il primo produttore mondiale. Qui l'olio extravergine d'oliva ha una tradizione millenaria e la sua produzione è un'arte che si tramanda da generazioni.
px
Vetrina attiva dal 29/01/2013, 3205 pagine viste, 336 click al sito
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?