Frank Cornelissen

Logo azienda
  • Randazzo (Catania)
  • Sicilia
  • Solicchiata
Foto azienda
  • Dati di produzione e vendita
  • Anno di fondazione: N/A
  • Superficie vitata: N/A
  • Bottiglie prodotte: N/A
  • Vendita diretta: Si
  • Reperibilità dei prodotti: N/A
  • Export: N/A
  • Contatti e Ospitalità
  • Referente: N/A
  • Visite in azienda: Si
  • Lingue parlate: Francese, Inglese, Italiano
La nostra filosofia di coltivazione è fondata sul principio che l’uomo è incapace di capire la Natura nella sua totalità, la sua complessità e le sue interazioni. Abbiamo scelto di osservare per imparare dai vari passaggi e cambiamenti energetici e cosmici di Madre Natura perchè preferiamo seguire le indicazioni che essa ci dà piuttosto che decidere noi cosa fare e non fare. Di consequenza questa scelta ci ha portato ad evitare di arare la terra e qualsiasi altro tipo di trattamento chimico, tradizionale, biologico oppure bio-dinamico, perchè rimangono degli interventi dell’uomo che dimostrano la sua incapacità ad accettare ed interpretare la Natura come è, e come sarà. La divina capacità di comprendere la complessità dell’universo non appartiene all’uomo, il quale ne fa solo parte. Anche se sempre più l’uomo, alimentando il suo egoismo, ha la pretesa di sentirsi Dio modificando il delicato equilibrio di Madre Terra, per motivi di produttività con consequenze deleterie per tutta l'umanità.

I nostri prodotti sono il risultato del lavoro delle nostre mani. I nostri vini e oli di oliva, come massima espressione territoriale e profondità, portano il nome Magma®. Questi vini e oli, di singolari contrade e annate, vengono da terreni ad alta vocazione tra 650-980 metri d’altitudine, nella vallata Nord del vulcano Etna in Sicilia. Magma® Rosso è fermentato dalle nostre uve di Nerello Mascalese più pregiate; il nostro futuro Magma® Bianco sarà di colore dorato e prodotto da uve bianche antichissime. L’olio di oliva Magma® viene estratto solo da olive San Benedetto, sane e perfettamente mature.

La superficie della nostra azienda è di circa 12 ettari, di cui 8,5 vigneti ad alberello e la rimanente parte di alberi di olivo, frutta tradizionale, mandorle e orto. Per evitare la monocoltura abbiamo deciso di ripiantare alberi da frutta in mezzo ai vigneti, insieme ad una gestione di erbe spontanee; inoltre la presenza di api permette di arrivare ad un ecosistema più complesso, che evita tante malattie della viticoltura. Il nuovo vigneto (2003/2004) è stato piantato senza l’uso di porta-innesti (franco-di-piede), usando sarmenti da vite pre-fillossera della nostra vigna più pregiata. Abbiamo scelto il sistema tradizionale ad alberello, allargando però la distanza tra i ceppi per avere maggiore ventilazione. Un altro vantaggio è ricavare spazio per altre coltivazioni come: grano saraceno, ortaggi, etc., fonte di composto naturale/ambientale sulle terrazze molto pietrose.
Cerchiamo di evitare ogni forma di sarchiatura e qualsiasi tipo di trattamento dei campi. Obiettivo che siamo riusciti a raggiungere anche in annate particolarmente difficili come il 2004 e il 2005. Tuttavia, nel 2002 e 2003, a causa dell’acqua e dell’eccessiva umidità, abbiamo scelto di trattare col classico preparato di zolfo-ramato per evitare la perdita totale della produzione. Sin dall’inizio della stagione, con la potatura stretta, si concerta la resa bassa per pianta (circa 300 gr.).
Tutti i grappoli sono elaborati durante la stagione: tagliamo le code, leviamo acini danneggiati e non maturi. La vendemmia viene fatta abbastanza tardi (tra metà ottobre e metà novembre) per ottenere una perfetta maturazione delle uve, senza surmaturazione. Evitiamo qualsiasi additivo in qualsiasi fase produttiva della nostra vinificazione ed imbottigliamento (senza SO2). Le uve vengono trasformate con procedure delicate: fermentate secondo tradizioni antichissime in contenitori di terracotta (giare) di varie dimensioni (150 - 400 litri) interrati nella pietra lavica macinata. Lasciamo insieme tutta la massa (vino e bucce) fino a dopo la totale trasformazione della materia (fermentazione malolattica) per un maggior contatto con tutti gli elementi cosmici e per estrarre tutti gli aromi territoriali dell’uva. Questa macerazione dura da 4 a 7 mesi secondo il vino e l’annata. La vendemmia 2003 è durata quasi 14 mesi. Dopo la torchiatura, il vino ritorna nelle giare per concludere il suo ciclo di riposo ed evolutivo per circa altri 18 mesi prima di essere imbottigliato.

L’olio di oliva è diventato una vera passione, quasi un'ossessione! L’idea di produrre un olio di oliva senza compromesso produttivo o economico, ci ha fatto riflettere su ogni singolare dettaglio della produzione sia in campagna sia per l’estrazione. Applichiamo lo stesso standard di qualità del nostro vino di punta: Magma®. Cominciamo dalla cultivar pregiatissima San Benedetto che esprime una maggiore definizione territoriale. Selezioniamo le contrade che esprimono al meglio i sapori. Raccogliamo a mano, in vari passaggi. Dopo selezioniamo le olive, una ad una, scegliendo solo quelle drupe perfettamente sane e mature. Trasportate in cassette da 5 kg, appositamente preparate con lino di protezione, si procede con la molitura tradizionale a pietra che conserva l’integrità dei profumi. Successivamente la pasta viene pressata esclusivamente con i dischi della nostra azienda. L’olio viene messo in contenitori di vetro, per un periodo minimo di 2 mesi, per la decantazione e alla fine viene imbottigliato senza filtrazione. Questo oro liquido porta il nome Magma® per la sua forte identità territoriale.
px
Vetrina attiva dal 21/05/2014, 3022 pagine viste, 162 click al sito
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?