ICONE ITALIAN WINE

  • Palermo (Palermo)
  • Sicilia
  • Viale delle Alpi n. 84
  • Dati di produzione e vendita
  • Anno di fondazione: 2006
  • Superficie vitata: 14.00 ha
  • Bottiglie prodotte: N/A
  • Vendita diretta: No
  • Reperibilità dei prodotti: Internazionale
  • Export: America settentrionale
  • Contatti e Ospitalità
  • Referente: CARMELA DI BELLA
  • Visite in azienda: N/A
  • Lingue parlate: Inglese
Icone nasce nel 2006 dal progetto di una squadra, principalmente al femminile, che intende coniugare qualità e prezzi contenuti, perché il vino buono non deve essere un lusso per pochi, ma un piacere per molti. L’elemento essenziale è il vigneto che si pone alla base di qualsiasi progetto che punti alla produzione di vini di qualità.
I nostri vigneti si trovano nella parte Sud orientale della Sicilia in Noto, contrada “Buonivini” che, come dice il nome, è da sempre zona vocata alla coltivazione della vite ed alla produzione di vini di qualità.
Quello del Val di Noto è un territorio pieno di attrazioni storiche, artistiche e natura-listiche: dai monumenti in stile barocco, entrati nella World Heritage List dell’Unesco, alla riserva naturale di Cava Grande del Cassibile, nascosta tra i can-yon dell’altopiano ibleo, e quella di Vendicari, sul mare, sosta dei flussi migratori degli uccelli di ritorno dall’Africa.
Circondati da questa cornice suggestiva si trovano i vigneti di Icone i cui sistemi di allevamento sono a spalliera per i nuovi impianti e ad alberello per i vecchi, tipologia di coltivazione tradizionale, non meccanizzabile, che risale ai colonizzatori greci (VIII sec. A.C.), che a fronte di una resa di uve medio-bassa (circa 5 tonnellate per ettaro) consente di ottenere vini di grande struttura e vellutata rotondità.
Massima attenzione viene posta nell’uso di tecniche colturali rispettose dell’ambiente. Sia la potatura sia la raccolta sono, per esempio, eseguite a mano per evitare lo stress dovuto all’azione meccanica della macchina e per garantire, al contempo, una vita più lunga ed una migliore resa qualitativa delle uve.
Al momento della raccolta, le uve sono riposte in piccole cassette e trasportate in cantina in camion termorefrigerati, per contrastare le ancora alte temperature di settembre, mese di vendemmia, e per lo stesso motivo tutto il processo di vinificazione avviene a temperatura controllata, al fine di produrre vini che mantengano le caratteristiche originali dell’uva, le sue qualità organolettiche e le sue specificità. Questo è il nostro primo obiettivo.
Naturalmente non basta produrre vini di qualità, ci siamo resi conto che l’altra impegnativa scommessa è la comunicazione ed il marketing. Il nostro lavoro non finisce nel vigneto o in cantina: dobbiamo portare i nostri vini sulle tavole dei consumatori, adottando quindi strategie di marketing e comunicazione che li informino compiutamente verso un consumo consapevole e che ci rendano competitivi in un mercato globale di grande complessità ed in continua evoluzione.
Per questi motivi, siamo stati particolarmente attenti alla progettazione ed alla realizzazione delle etichette che consideriamo il biglietto da visita dei nostri vini. Ci siamo rivolti a giovani della facoltà di architettura dell’Università di Palermo, perché interpretassero graficamente le idee guida dell’azienda e la sua filosofia. E’ nato così un packaging accattivante che, spazzando via araldica, feudi e castelli, si affi-da ad un look “minimo” che rappresenta l’azienda ed i suoi propositi di semplicità e comunicazione immediata: grazie a tale innovativo approccio, riteniamo di avere creato un’etichetta fuori dal ‘coro’.
L’Azienda ha attualmente in commercio otto vini, prodotti sia con vitigni internazionali sia con vitigni autoctoni, divisi in tre linee: Icone, Tradition e Spumanti.
Le etichette della Linea Icone sono:
Rossi: dolcevita® (Nero d’Avola e Syrah); merlot; nero d’avola;
syrah;
Bianco: solemio® (da uve grillo);
L’unica etichetta della Linea Tradition è Sense®, prodotto in purezza con uve di nero d’Avola, il principe dei vitigni siciliani, da un singolo vigneto a bassissima resa per pianta, elevato in vasche d’acciaio e cemento e quindi in bottiglia, al fine di esaltarne i peculiari sentori e conservarne gli straordinari colori. Nel 2005 sono state prodotte solamente 6.500 bottiglie, 10.000 nel 2006.
Ad essi si aggiunge il vino spumante “Bravo”, nella versione sia brut sia extradry, prodotto con uve aromatiche.
px
Vetrina attiva dal 23/07/2010, 3003 pagine viste, 243 click al sito
Etichette
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?