Biscaris

Logo azienda
  • Acate (Ragusa)
  • Sicilia
  • Via Maresciallo Giudice, 52
Foto azienda
  • Dati di produzione e vendita
  • Anno di fondazione: N/A
  • Superficie vitata: N/A
  • Bottiglie prodotte: N/A
  • Vendita diretta: Si
  • Reperibilità dei prodotti: N/A
  • Export: N/A
  • Contatti e Ospitalità
  • Referente: N/A
  • Visite in azienda: Si
  • Lingue parlate: Inglese, Italiano
L'azienda vinicola Biscaris sorge nei pressi di Acate, sul territorio di Vittoria, cittadina della provincia di Ragusa, nel lembo della Sicilia sud orientale la quale vanta un prestigioso nonchè unico al mondo patrimonio artistico, naturalistico e architettonico. La storia, l'arte, la natura che rendono questi luoghi tra i più belli della Sicilia accompagnano alla scoperta del volto voluttuoso, antico e seducente dell'isola: quello del vino.
Motivo di insigne prestigio per la nostra azienda, dalla grande passione per la vigna e dall'antichissima tradizione enologica del territorio di Vittoria, zona vinicola tra le più prestigiose d'Italia, in cui il terreno calcareo-argilloso e il clima mediterraneo si intrecciano e si sposano influenzando positivamente la qualità dell'uva, spiccano la corposità del Cerasuolo di Vittoria, le inconfondibili note del Nero d'Avola e la fragranza sinuosa del Frappato.
Siamo piccoli artigiani del vino e della nostra Terra coltiviamo la vite in 10 ettari nei pressi di Acate, sul territorio di Vittoria.
Qui produciamo soprattutto Cerasuolo di Vittoria, un vino a cui tutta la nostra famiglia ha dato il cuore. Coltiviamo anche ortaggi, frutta ed olio per uso familiare. Tutte le lavorazioni, in Vigna come in Cantina, sono svolte in Famiglia e soprattutto manualmente. La nostra agricoltura può ancora essere definita tradizionale, sulla scia delle vendemmie dei nostri nonni che non conoscevano “chimica” né “meccanizzazione”.
La nostra piccola azienda non è fatta di appezzamenti di vigna, ma da singoli grappoli, curati uno ad uno. Due trattamenti l’anno di zolfo tengono a bada le ondate di umidità portate dalle rare basse pressioni alle nostre vigne coltivate ad alberello. Non abbiamo atomizzatore. Scegliamo con cura quando raccogliere l’uva e la tagliamo a mano con le vecchie e care forbici. La selezione manuale di tutti i grappoli è fatta in famiglia su un tavolo in acciaio fatto costruire appositamente. Niente lieviti ed enzimi. Pochissimi grammi di solforosa in vinificazione. Nessun tipo di chiarifica, un solo filtraggio a cartone in fase d’imbottigliamento. Neanche la stabilizzazione. Solo due, massimo tre travasi. Usiamo solo acciaio. L’imbottigliamento è la parte che preferiamo raccontarvi: a mano, ancora una volta, con mia moglie che guida l’esercito di parenti. Tutto questo perché siamo semplicemente dei piccoli artigiani di vino che non fanno più di 20000 bottiglie, quando la natura è generosa.
Nel 2004 ad Acate al castello Biscari, durante la manifestazione “Rosso di Sicilia incontrammo per la prima volta il produttore francese padre della biodinamica Nicolas Joly che ci convinse a convertire la nostra piccola azienda biologica in azienda biodinamica…
px
Vetrina attiva dal 21/05/2014, 2536 pagine viste, 130 click al sito
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?