Savignola Paolina

Logo azienda
  • Greve In Chianti (Firenze)
  • Toscana
  • Via Petriolo, 58
Foto azienda
  • Dati di produzione e vendita
  • Anno di fondazione: N/A
  • Superficie vitata: N/A
  • Bottiglie prodotte: N/A
  • Vendita diretta: Si
  • Reperibilità dei prodotti: N/A
  • Export: N/A
  • Contatti e Ospitalità
  • Referente: LUDOVICA FABBRI
  • Visite in azienda: Si
  • Lingue parlate: Inglese, Italiano
Savignola, il cui nome ha etimologia etrusca, era conosciuta come un insediamento cristiano, costruito intorno alla prima metà del diciassettesimo secolo.
Nel 1780 la famiglia Fabbri acquistò Savignola, dando così inizio alla produzione vitivinicola già nella seconda metà del 1800. Ma il primo vero successo di Savignola è dovuto agli sforzi di Paolina che a cavallo delle due guerre mondiali, prima aiutando la madre vedova ed in seguito direttamente, si prese cura dell’azienda e ne creò l’attuale nome: Savignola Paolina. Come scrisse Veronelli in un articolo su “Panorama” nel 1974: un orgoglioso accostamento dei due nomi: un cru nasce proprio dalle affinità elettive di terra e vignaiolo.Alla morte di Paolina, ormai novantenne, nel 1988, il nipote Carlo iniziò a seguire l’azienda, aiutato dopo qualche anno dalla figlia Ludovica che nel 1998 ne diviene titolare.Ludovica ed il marito Antonio Giordano danno vita ad una serie di interventi di ammodernamento dell’azienda: oltre alla sostituzione di alcune vigne che erano al termine del loro ciclo produttivo, vengono impiantati nuovi vigneti. Le vecchie cantine di vinificazione ed invecchiamento vengono ristrutturate ed inoltre viene costruita una nuova cantina, interamente termocondizionata per la vinificazione e lo stoccaggio del vino imbottigliato, creando così nuovo spazio per continuare a produrre vini di alta qualità.
px
Vetrina attiva dal 31/08/2010, 3873 pagine viste, 200 click al sito
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?