Fattoria Di Sassolo

Logo azienda
  • San Miniato (Pisa)
  • Toscana
  • Via Bucciano, 59 - La Serra
Foto azienda
  • Dati di produzione e vendita
  • Anno di fondazione: N/A
  • Superficie vitata: N/A
  • Bottiglie prodotte: N/A
  • Vendita diretta: Si
  • Reperibilità dei prodotti: N/A
  • Export: N/A
  • Contatti e Ospitalità
  • Referente: GUIDO BIANCO
  • Visite in azienda: Si
  • Lingue parlate: Inglese, Italiano
Situata tra le splendide colline di San Miniato, nel cuore della Toscana, a due passi da Pisa e da Firenze. la Fattoria di Sassolo ha un'estensione di circa 100 ettari, di cui 18 destinati a vigneto, tutti in area collinare a 200 metri s.l.m., 10 a oliveto e 30 a cereali.I vitigni coltivati sono il tradizionale Sangiovese, il Trebbiano, il Canaiolo e altre varietà locali. Gli olivi coltivati sono di varietà Frantoio, Moraiolo, Leccino e la rara Mignola, dalla cui spremitura in purezza si ricava un numero limitatissimo di bottiglie.La fattoria di Sassolo, Azienda Agricola dal 1784, è di proprietà della famiglia Bianco da quattro generazioni. Ad oggi la produzione di vini di qualità avviene nel completo rispetto della tradizione. Il CHIANTI viene ancora vinificato secondo l'antica pratica del "Governo all ''uso del Chianti", una lenta rifermentazione del vino appena svinato con l'aggiunta di uve selezionate, fatte leggermente appassire su appositi graticci. Il VINSANTO, altro classico vino della tradizione toscana, viene prodotto dal 1965, utilizzando "madri" antiche di almeno 200 anni. Si coltivano poi frumento, granoturco,orzo e girasole.Di origini etrusco-romane,poi importante insediamento longobardo,la bella cittadina di San Miniato sorge su tre colli che dominano la valle dell'Arno: l' arte e la storia hanno lasciato qui tracce importanti,dal Convento Monumentale fondato da San francesco nel 1211 alla Rocca di Federico II, dal Duomo romanico alle opere di Filippo Lippi, Neri di Bicci, Verrocchio...
Profonde anche le impronte della cultura del cibo, che la Fattoria di Sassolo interpreta al meglio con la propria ospitalità, e che hanno il culmine con la Mostra Mercato Nazionale del tartufo bianco (Tuber Magntum Pico),gli ultimi tre week-end di novembre
px
Vetrina attiva dal 31/08/2010, 4826 pagine viste, 237 click al sito
Etichette
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?