FORADORI

Logo azienda
  • Mezzolombardo (Trento)
  • Trentino Alto Adige
  • Via Damiano Chiesa, 1
  • Dati di produzione e vendita
  • Anno di fondazione: 1984
  • Superficie vitata: N/A
  • Bottiglie prodotte: N/A
  • Vendita diretta: No
  • Reperibilità dei prodotti: N/A
  • Export: N/A
  • Contatti e Ospitalità
  • Referente: Elisabetta Foradori
  • Visite in azienda: N/A
  • Lingue parlate: Inglese, Italiano
Le pareti rocciose della Valle dell’Adige cambiano d’aspetto con il variare della luce: immerse nell’ombra o incupite da un cielo plumbeo possono incutere timore, illuminate dal sole si tingono di un delicato tono di rosa ed incantano. Anche il fiume si lega al cambiamento della natura: se il maltempo lo agita, le sue acque diventano verdi-bluastre ma nelle serate tranquille si trasformano in un lucido nastro d’argento. Dopo la strettoia della Chiusa di Salorno, al viaggiatore che scende da Nord si apre lo spettacolo di un’ampia vallata. Vigneti e frutteti sono racchiusi fra rocce grigie, sfaccettate e traslucide. In corrispondenza di S. Michele all’Adige, sulla destra orografica del fiume Adige si incunea fra le montagne una vasta pianura: il Campo Rotaliano. E’ qui che matura uno dei migliori vitigni della penisola, il Teroldego.
Pur essendo dotato di una multiforme e commovente bellezza e di un passato assai movimentato, questo lembo di terra è ancora tutto da scoprire. Non a caso esso segna il confine fra due lingue e due culture, fra il Tirolo ed il Trentino, fra l’Europa continentale e quella mediterranea. Un confine invisibile, ma pur sempre un confine. Anche Elisabetta Foradori, che qui ha avuto i natali, è una donna di frontiera.La valle del Noce, il Campo Rotaliano con le sue cittadine di Mezzolombardo e Mezzocorona, hanno visto arrivare e partire popoli e signori: coloni retico-etruschi, Romani, Celti, Longobardi, Franchi, Tirolesi, Austriaci, Bavaresi, Italiani. Conquistatori o coloni che fossero, mercanti o soldati di ventura, tutti hanno lasciato le loro tracce e hanno segnato questo luogo in cui confluiscono valli, fiumi e catene montuose.
px
Vetrina attiva dal 15/07/2011, 3944 pagine viste, 390 click al sito
Etichette
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?