Abate Nero

Logo azienda
  • Trento (Trento)
  • Trentino Alto Adige
  • Sponda Trentina, 45
Foto azienda
  • Dati di produzione e vendita
  • Anno di fondazione: N/A
  • Superficie vitata: N/A
  • Bottiglie prodotte: N/A
  • Vendita diretta: Si
  • Reperibilità dei prodotti: N/A
  • Export: N/A
  • Contatti e Ospitalità
  • Referente: Luciano Lunelli
  • Visite in azienda: Si
  • Lingue parlate: N/A
Nel nome evoca la figura dell’abate francese ritenuto il “papà” dello Champagne Ma nella sostanza è uno spumante classico marcatamente trentino.

Anzi, rappresenta l’indole stessa dei cantinieri trentini. Quella di fare vino con e per passione, quasi per una sfida con se stessi, per poi garantire piacevolezze a consumatori sempre più esigenti. L’Abate Nero nasce anche da questo. Dall’impegno di un gruppo d’amici, tutti legati al comparto agronomico e del vino, decisi ad elaborare delle “bollicine” sempre e più singolari, buone, prestigiose, indiscutibili esempi del TrentoDoc. La prima “cuvèe” è assemblata quasi per gioco, per provare l’ebbrezza di far rivivere un vino in bottiglia. Già il primo risultato - le prime “sboccature” - è stato un successo.

La sfida, così s’è trasformata in una gioiosa impresa produttiva. Il carattere originario è però identico: produzione artigianale, rispettosa dei dettami della spumantistica classica, massima cura di ogni fase, a partire dalla cernita delle uve destinate ai “mosti base”, quelli che consentiranno al vino di rifermentare lentissimamente in bottiglia. E trasformarsi in Abate Nero. La pazienza qui è di casa. Il vino riposa sui lieviti “per la presa di spuma” molto più a lungo del solito. Non stupitevi, dunque, se in etichetta trovate date che risalgono a vendemmie di qualche lustro addietro. Ogni fase è manuale, per un controllo diretto di ogni singola bottiglia. Solo in questo modo l’Abate Nero raggiunge il suo fascino, Spumante dal colore dorato, straordinario nell’impatto olfattivo, con note agrumate che via via lasciano spazio alla liquirizia e al pane appena tolto dal forno a legna. Lineare quanto energico, sapido e minerale ha un’effervescenza cremosa; sorprendente per la freschezza del suo impianto acidulo, che ne garantiscono finezza, classe e ulteriore tenuta nel tempo.
px
Vetrina attiva dal 12/12/2008, 4528 pagine viste, 339 click al sito
Etichette
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?