Birra Riccardi

Logo azienda
  • Cuneo (Cuneo)
  • Piemonte
  • Viale Angeli, 26
Foto profilo La memoria del birrificio Riccardi affonda le sue origini nel 1840, anno in cui diede principio, in quel di Torino, alla produzione di birra e gazzosa.
Trasferitosi in seguito a Vercelli nel 1875, e più tardi a Cuneo nel 1897, accrebbe di molto la sua esperienza brassicola negli anni successivi, come testimoniano la palazzina edificata per alloggiare l’impianto di brassaggio, esistente tutt’oggi in città, e, come similmente appare da documentazione di esercizio, le prospere produzioni di Birra Pilsen e Birra Vienna, unitamente alla produzione di ghiaccio, gazzosa e selz, sino al 1942.
Nel presente, gli eredi del premiato birrificio cuneese, sostengono la cultura del suo racconto di stile presentando gli stessi tipi di birra e principi produttivi d’un tempo, adattati alla contemporaneità birraria.
La Pilsen, ad esempio, riceve la tecnica del dry-hopping, che sottolinea e valorizza le componenti aromatiche dei tradizionali luppoli nobili; mentre la Vienna – stile che stava diventando desueto – è riscoperta con l’innesto di un’innovativo luppolo, di una nuova varietà, ma sempre proveniente dai tradizionali Hopfen Garten tedeschi. Infine la Ipa attinge ad un’ispirazione antica di secoli, ma è senza alcun dubbio una delle tipologie più attuali, nel panorama birrario internazionale.
Birra Riccardi si appoggia, per la produzione, al Birrificio San Paolo di Torino, uno dei birrifici piemontesi più affermati, capace – tra le tante soddisfazioni – di vincere una medaglia d’argento nella prestigiosa World Beer Cup. Il birraio Graziano Migliasso è persona sensibile, attenta, meticolosa, ed è assieme a lui che Birra Riccardi ha deciso di far rivivere le proprie ricette.
px
Vetrina attiva dal 02/09/2015, 903 pagine viste, 25 click al sito
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?