Erkìles

Logo azienda
  • Olzai (Nuoro)
  • Sardegna
  • Via Sant Anastasio 23
Foto profilo TRADIZIONE & INNOVAZIONE
L’azienda agro-pastorale Erkìles della famiglia Curreli ha una storia di tre generazioni, caratterizzata dalla passione per l’allevamento degli ovini, la produzione di formaggi genuini e rispetto della natura.
L’impresa agricola di Giovanni Agostino Curreli ha sede a Olzai, pittoresco villaggio della provincia di Nuoro attraversato dal rio Bisine, e di antiche tradizioni agro-pastorali.
Insieme al figlio Francesco e con l’aiuto della moglie Pina e di un dipendente, oggi Giovanni Agostino alleva cinquecento capi ovini selezionati di razza sarda, nei pascoli incontaminati che circondano il nuraghe Erchiles e altre montagne del cuore della Barbagia.
Dopo aver realizzato diverse opere di bonifica aziendale e costruzione di stalle e fabbricati, nell’anno 2005 Giovanni Agostino ha costruito un minicaseificio per la produzione di formaggi autenticamente artigianali, utilizzando il 100% del latte intero di pecora prodotto in azienda.
Nel 2011 – in un momento di grave crisi economica, e solo con l’aiuto del consulente caseario Bastianino Piredda di Nulvi – Giovanni Agostino investe nella ricerca e decide di avviare una produzione di formaggi innovativi utilizzando il caglio vegetale. Nasce quindi la nuova linea di formaggi pecorini “Bisine” con il marchio “Qualità Vegetariana”, come la caciotta “Dolce Bisine” e i formaggi stagionati Aromatizzato, Canestrato e Gran Maimone.
Una produzione innovativa, ma sempre legata al territorio e alle tradizioni agro zootecniche della Barbagia, premiata dalla Coldiretti Sardegna con l’Oscar Green 2012 e, successivamente, con autorevoli recensioni nella stampa nazionale e internazionale specializzata (dal quotidiano economico Italia Oggi e mensile Bell’Italia, al quotidiano britannico The Guardian, per finire con la rivista inglese Restaurant Magazine).
Nel 2012, grazie alla pubblicità fatta attraverso il sito internet, riesce ad avviare l’export dei formaggi “Bisine” in Gran Bretagna. Ma nel caseificio Erkìles, arrivano anche le visite degli studenti dell’Università di Scienze gastronomiche di Pollenzo (creata da Slow Food di Carlo Petrini), giornalisti e turisti, ristoratori e importatori da tutto il mondo.
Oggi l’azienda Erkìles è diventata un punto di riferimento dell’arte casearia isolana, dove si svolgono corsi di caseificazione, visite didattiche, degustazioni guidate e lezioni di esperti del settore agro alimentare.
Una realtà imprenditoriale che ha legato le sue produzioni al territorio e che sta dando un notevole impulso al turismo enogastronomico in Barbagia all’insegna della qualità, cortesia e ospitalità, grazie anche alle iniziative intraprese insieme all’associazione “La strada del vino Cannonau”, a cui è iscritta l’azienda Erkìles.
px
Vetrina attiva dal 15/07/2014, 1396 pagine viste, 24 click al sito
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?