Antica Distilleria Attilio Dalla Vecchia

Logo azienda
  • Malo (Vicenza)
  • Veneto
  • via Roma 4
Foto profilo on la serie di Grappe LIBERA NOS A MALO abbiamo voluto ribadire la nostra profonda appartenenza e il nostro attaccamento ad un territorio,quello Vicentino, storicamente vocato alla produzione di grappe di qualità superiore.
Questa particolare capacità deriva da centinaia di anni di esperienza attraverso la trasmissione delle conoscenze distillatorie da padre in figlio e da generazione in generazione. Noi siamo alla quinta.
Ma non basta solo distillare. Per ottenere una grappa di classe le necessarie conoscenze produttive vanno ben aldilà, ed inoltre bisogna fare il tutto con amore e passione, utilizzando le materie prime migliori.
Per la serie LIBERA NOS A MALO utilizziamo solo vinacce locali,fresche e distillate in alambicco di rame a vapore con ciclo discontinuo,separando cioè la testa e la coda dal cuore del distillato.Ma non basta. Per rendere questa grappa una signora grappa, lasciamo affinare il distillato in botti di rovere da 225 litri. I famosi Barrique. Solo rovere, fresco o meglio dire vergine,in quanto per la produzione di questa grappa utilizziamo solo barrique nuovo. Francese per gli affinamenti brevi e ungherese per quelli lunghi. Perchè? E’ un segreto. Concedetecelo.
Ma Malo è anche terra di scrittori, anzi di grandi Scrittori,quelli con la esse maiuscola.Luigi Meneghello è uno di questi. Il Suo scritto più celebre è il libro “LIBERA NOS A MALO”
dove l’autore traccia un ritratto della vita vicentina,della sua gente e della sua cultura dagli anni trenta agli anni sessanta.Egli scrive in una sorta di descrizione autobiografica, gli usi,costumi, vita sociale e specialmente le figure tipiche di persone conosciute nella Sua infanzia trascorsa a Malo.
“LIBERA NOS A MALO” vuol dire “LIBERACI DAL MALE”. Nonna Maria (mia nonna da parte di madre),nelle sere invernali,quando, io adolescente, mi prendevo un raffreddore o avevo quella mezza febbretta da non stare in piedi, mi prendeva da parte e posando una mano sulla fronte mi diceva “Picinin, bevi questo che doman matina te se pasà tuto....” .E mescolava in un bicchierone latte bollente,miele e un bel bicchierino di grappa. E dopo una bella sudata notturna mi ritrovavo più in forma di prima.
px
Vetrina attiva dal 14/06/2013, 6708 pagine viste, 75 click al sito
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?