06.10.2017 | Prodotti Tipici Inserisci una news

L'aglio che "non puzza"??....quello marinato al peperoncino, ad esempio!!

Invia un commento

Uno squisito approfondimento su di un prodotto tipico calabrese capace di conciliare "gusto & salubrità" senza pregiudizio alcuno per l'alito.

Dite la verità, quando si parla di aglio chi più, chi meno, ma in realtà un po’ tutti storciamo il naso: certo, è un condimento aromatizzante per parecchie pietanze della nostra tradizione mediterranea…ma dell’alito, poi, ne vogliamo proprio parlare?? Eppure non sempre è così, visto che nella gastronomia tipica calabrese c’è una particolare preparazione, l’aglio marinato ed aromatizzato al peperoncino, realizzato secondo antica ricetta e tradizione riuscendo però ad eliminare il classico olezzo di questi bulbi speziali, pur preservandone tutte le qualità intrinseche, anzitutto da un punto di vista meramente salutistico, e poi della digeribilità, croccantezza e comunque squisitezza.

E’ opinione diffusa, infatti, che il consumo dei “bulbilli dell’Allium sativum” riescano a regalare tanti benefici effetti al nostro organismo, sia per le  proprietà antinfiammatorie, antibiotiche, antiossidanti, che per contrastare l’aterosclerosi e l’ipercolesterolemia, risultando anche un valido alleato durante la gravidanza e per chi è affetto da diabete: in tutte queste varie situazioni entrano in gioco, in particolare, i vari eccipienti contenuti in questi “magici bulbi”, zinco, manganese, vitamina B6 e vitamina C in particolare.

Ma è nelle patologie ipertensive che l’aglio riesce a “dar il meglio di se”, anche se ancora non ne è stato definitivamente precisato il meccanismo: di certo la sua assunzione, in particolare i “polifosfuri” in esso contenuto, favoriscono una vasodilatazione periferica, dunque una ottimale circolazione del sangue e, di conseguenza, un deciso abbassamento dei valori della pressione.

Ovviamente non si possono pretendere miracoli: ma con un tenore di vita controllato e “sano”, la riduzione del sodio (il sale, in particolare!!), la costanza nel riposo notturno,  il taglio drastico dalla dipendenza dal fumo ed una discreta attività fisica (nulla di particolare..basta anche una distensiva passeggiata quotidiana di una buona mezz’ora!!) sono validi alleati per contrastare i classici ed ordinari episodi di “pressione alta” che si riscontrano nell’età adulta.

In ogni caso, e qualunque sia la disfunzione da avversare, non è necessario eccedere nel relativo consumo, posto che uno/due spicchi (4 grammi circa) al giorno assicurano 10mg di alliina…in pratica il quantitativo contenuto in un qualunque prodotto medicale a base di aglio.

Sottolineavamo anche che la tradizione calabrese garantisce comunque che l’aglio marinato sia caratterizzato da una certa croccantezza degli spicchi, posto che da un punto di vista meramente gastronomico, questa chicca della cucina regionale la si può gustare accompagnando gli antipasti e/o nei buffet, magari insieme a rustici, salumi, olive e snak da forno, o ancora nelle insalate e come contorno.

Una vera ed esclusiva ricercatezza per intenditori, quindi, in una accoppiata vincente – aglio e peperoncino – che riesce a conciliare “bontà & salute”!

 

 

 


Tag: prodotti tipici calabresi, aglio marinato senza odore


Invia un commento:

px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?