22.05.2019 | Prodotti Tipici Inserisci una news

Nasce Extrabis, il primo Olio Extravergine di Oliva Taggiasca aromatizzato alla cannabis

Invia un commento

Tradizione e modernità, sapori antichi e nuove fragranze: parte dalla Liguria la sfida di Extrabis, il primo Olio Extra Vergine di Oliva Taggiasca arricchito con estratto di cannabis

Un prodotto innovativo, frutto dell'ambizioso progetto di due realtà imprenditoriali del Ponente Ligure come Olio Roi di Badalucco, storico brand leader nella produzione di olio di alta qualità e Sunremo Lab, giovane azienda agricola specializzata nella coltivazione di canapa.

 

Presentato in anteprima in occasione di Tuttofood a Milano, Extrabis nasce infatti dall'incontro tra l'oliva Taggiasca, la cultivar di olivo tipica della Valle Argentina, in provincia di Imperia, dove risiede il frantoio ROI (soprannome storico della famiglia Boeri), con la canapa proveniente dalle vecchie serre del territorio, abbandonate a se stesse dopo la crisi del mercato di questo fiore e riportate a nuova vita dall'intuizione e l'entusiasmo di Sunremo Lab.

 

Un olio che parla di sole, montagne, mare, affascinanti carrugi e coltivazioni eroiche.

Gustoso, dal profumo erbaceo e fresco, con note balsamiche. Un prodotto genuino e salutare, perché provvisto di OMEGA 6 e CBD che fanno bene all'organismo.

L'aroma e i cannabinoidi sono estratti a bagno di olio con le ultime tecnologie, in modo che nessuna caratteristica organolettica degli ingredienti venga modificata.

 

Ottimo da assaporare a crudo, in insalata, ma molto intrigante anche in cucina, per ricette originali e innovative: dall'antipasto ai piatti più ricchi, dai ravioli di borragine al coniglio alla ligure, dalle carni bianche al pane bruschettato.

 

Attualmente Extrabis è pre-ordinabile su [email protected] e sarà disponibile sul mercato online a partire da luglio.

 

Silvana Albanese

Luciano Pavesio


Tag: Olio, canapa, Roi, taggiasca, Sunremo, Extrabis


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?