02.01.2013 | Vino e dintorni Inserisci una news

Il Pomedes di Roberto Scubla

Invia un commento

Seguo da molti anni, e con grande piacere, questo bravo produttore dei Colli Orientali del Friuli, zona Rocca Bernarda, vocata alla produzione di grandi vini bianchi ! ( Roberto Scubla a sx nella foto )

Oltre un anno fa già avevo scritto di questo stesso vino millesimo 2006, al link :

https://www.vinit.net/vini/Friuli_Venezia_Giulia/Udine/Le_Mie_Degustazioni/Il_Grande_Pomedes_2006_di_Scubla_7945.html

mentre oggi Vi scrivo del millesimo 2008 e la soddisfazione sensoriale è stata ancora una volta riconfermata, qui stiamo parlando di un Grande vino bianco italiano !

 

Azienda Agricola Roberto Scubla *

Via Rocca Bernarda, 22 –

33040 Ipplis di Premariacco, Udine

tel. 0432.716258 - cell. 335.6919043 - fax 0481.99153 –

[email protected]

http://www.scubla.com

 

Scheda Tecnica

Bianco Pomédes

Bianco Pomédes Colli Orientali del Friuli

Classificazione

V.Q.P.R.D. D.O.C.

Colli Orientali del Friuli

Uve

65% Pinot Bianco, 25% Friulano, 10% Riesling Renano

Posizione e vigneti

Terreni marnosi collinari: scelta delle migliori uve raccolte leggermente oltre la normale maturazione, più marcatamente per il Riesling. La selezione avviene esclusivamente da vigne vecchie.

Vendemmia

Manuale, oltre metà settembre; 55 quintali per ettaro

Vinificazione

Uve intere in pressetura soffice; dopo la decantazione a bassa temperatura il mosto fermenta in barrique e tonneau di rovere francese nuovi al 50% e il resto di secondo passaggio. La maturazione dura 8 mesi praticando frequente batonage; segue un assemblaggio di 10 mesi in vasche inox mantenendo il contatto con le feccie nobili, quindi affinamento in bottiglia per 3 mesi.

Gradazione

14-14,5%

Acidità

5,5-6 g/l

Caratteristiche organolettiche

Colore deciso, bouquet molto ampio e profumato, sapore complesso molto aromatico e fruttato, con finale lungo e persistente.

Abbinamenti

Abbinato a grandi primi piatti (anche aromatizzati al tartufo) o preparazioni complesse di pesce.

Produzione media annua

4.000 bottiglie

L'origine del nome Pomedes raccontato dal produttore

Il Pomedes nasce in una località delle Tofane, sopra Cortina d'Ampezzo, dove assieme all'amico e consigliere/enologo Gianni Menotti, fummo colti, sciando, da una tormenta di neve e trovammo riparo nel Rifugio Pomèdes. Ed è al caldo di questo rifugio che nacque l'idea di quest'uvaggio.

Note di degustazione di Roberto Gatti

Pomedes bianco 2008 Doc gr 14,5

Paglierino tenue ;

al naso è intenso con prevalenza di un grande frutto croccante che ci richiama l'albicocca, la nocciola, note minerali ( ogni vitigno ha apportato il meglio di se ) ;

in bocca entra denso tra palato e lingua, intenso e caldo nel centro bocca, ritornano le note intercettate al naso, lunghissimo e molto piacevole il finale di bocca.

Un Grande vino ottenuto da un sapiente " blend ", di quella zona eletta per le tipologie bianche che sono i Colli Orientali del Friuli, zona Rocca Bernarda ad Ipplis di Premariacco.

Un vino da considerare Eccellente ( 91/100 ) ed ogni anno è una costante, segno della grande attenzione posta in vigna ed in cantina , da questo bravo viticoltore !

 

Roberto Gatti

02 Gennaio 2013


Tag: winetaste, friuli venezia giulia, colli orientali del friuli, roberto gatti, pomedes, roberto scubla


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?