04.04.2017 | Vino e dintorni Inserisci una news

Un Soave di grande spessore

Invia un commento

Ho conosciuto quasi per caso questa azienda del veronese, alcuni anni orsono, azienda agricola vitivinicola a carattere famigliare, produttrice di ottimi vini territoriali !

Ne ho scritto in passato ai link :

http://www.winetaste.it/in-val-d-illasi-e-nata-una-nuova-stella/

ed anche :

http://www.winetaste.it/la-valpolicella-di-scena-a-ferrara/

e qui :

https://www.vinit.net/vini/Veneto/Verona/Le_Mie_Degustazioni/Degustazione__quot__orizzontale__quot__di_6_Amaroni_della_Valpolicella_9773.html

 

Corte Canella

di Venturini Francesco, Veronica e Castagnedi Adriana Maria -

via Canella 14,

37030 Cellore d'Illasi ( VR )

Tel./Fax. +39 045 783 48 69

Veronica +39 340 384 00 25

Francesco +39 348 875 25 64

Gloria +39 347 944 55 73

Web : http://www.cortecanella.it/

[email protected]

 

Tratto dal sito aziendale

Finchè si è curiosi si progredisce, quando si crede di saper tutto si è superati !

( Emile Peynaud )

Corte Canella è il perfetto equilibrio tra esperienza ed entusiasmo. L'esperienza di un uomo che ha sempre amato la sua terra e che ancor più sa stupirsi ancora oggi del miracolo della natura, unita all'entusiasmo della moglie e delle figlie, sono stata la combinazione che ha dato vita a un'azienda in grado di dare vini di alta qualità e grande spessore. I vini di Corte Canella sono il risultato di un minuzioso e preciso lavoro in campagna e di un cammino fatto costantemente accanto alla vigna, cogliendo ogni suo cambiamento. Grazie a una terra generosa e un team dinamico, Corte Canella sta costruendo la propria strada.

Vino Soave " La Vero 2016 " Doc

" La perfetta alleanza tra garganega e trebbiano. La garganega, un piccolo patrimonio di profumi di cui la mandorla e i fiori bianchi sono i più nitidi; Il trebbiano, vitigno di grande carattere, che aggiunge alla Garganega una nota vivace e floreale al naso, ne esalta la struttura e la persistenza al palato. Vino caratterizzato da una grande semplicità, in grado di non stancare mai. Struttura ed eleganza si accompagnano e si completano vicendevolmente, dando vita a "La Vero". Nasce da un'accurata selezione dei grappoli destinati ad un appassimento di circa 20 giorni, cui segue direttamente la messa in bottiglia, che ne arrotonda le caratteristiche e ne esalta l'intensità e la fragranza. "

Probabilmente il nome è un abbreviativo del nome Veronica, una delle figlie dei titolari !

Non condivido la definizione " vino caratterizzato da una grande semplicità ", in quanto questo è un vino di spessore e grandi qualità organolettiche che si manifestano con il passare dei giorni. Ritappato e degustato a distanza di 5-6 giorni si manifesta in tutta la sua fragranza e potenza aromatica, con una persistenza molto lunga !

Note di degustazione di Roberto Gatti

Effettivamente appena stappata la bottiglia, la prima impressione è quella di trovarci nel bicchiere " un vino semplice ", ma con il passare dei minuti, addirittura ritappato e lasciato i frigorifero per giorni, esce in tutta la sua forza ed intensità aromatica !

Il leggero appassimento delle uve ha concentrato gli aromi delle uve :

paglierino chiaro, lo lasciamo ossigenare anche 20 minuti ed allora uscirà con note fruttate di mela e vegetali di erba fresca ; in bocca è equilibrato,giustamente caldo, ampio nel centro bocca, è sapido, godibile, un sorso invita al successivo e la bottiglia finirà alla svelta ! Fa salivare a lungo nel finale di bocca !

Da accompagnare ad ogni tipo di pesce alla griglia, primi piatti ed antipasti !

Un ottimo vino realizzato da questi bravi " artigiani del vino " !

Complimenti

Roberto Gatti


Tag: venturini, Soave, corte canella, la vero


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?