Valle Reale

Logo azienda
  • Popoli (Pescara)
  • Abruzzo
  • Popoli
Foto azienda
  • Dati di produzione e vendita
  • Anno di fondazione: N/A
  • Superficie vitata: N/A
  • Bottiglie prodotte: N/A
  • Vendita diretta: Si
  • Reperibilità dei prodotti: Internazionale
  • Export: N/A
  • Contatti e Ospitalità
  • Referente: N/A
  • Visite in azienda: Si
  • Lingue parlate: N/A
Situata nel cuore verde dell’Abruzzo, Valle Reale segna il confine geografico fra il Parco Nazionale del Gran Sasso, i monti della Laga ed il Parco Nazionale della Majella. E’ l’espressione più autentica e rappresentativa dell’ambiente montano dell’Italia centrale, dove il caldo tipico di questa latitudine si associa ad inverni rigidissimi e a montagne alte sempre innevate. E’ un paradiso verde e selvaggio dove profonde gole, flagellate da correnti gelide, accolgono numerose sorgenti di acque cristalline che garantiscono la sopravvivenza ad una fauna strappata all’estinzione.
Il custode di questo paradiso è ancora oggi, dopo centinaia di anni, il lupo Marsicano: sospettoso ed austero abitante del parco della Majella, simbolo del percorso inarrestabile della natura al riparo dall’intervento dell’uomo. Valle Reale è una delle poche realtà vitivinicole dedite alla valorizzazione di questa zona, in gran parte incontaminata: montagne e valli abbandonate, ricche di storia che, per centinaia di anni, hanno raccontato l’economia della regione percorrendo le vie della transumanza.
La storia del Montepulciano d’Abruzzo inizia in questa zona. Numerosi documenti storici segnalano le prime tracce di coltivazione del Montepulciano proprio qui a pochi passi dalla montagna.
l progetto di Valle Reale parte da un vigneto molto vecchio, preziosa eredità genetica della natura, adattata negli anni ad una situazione pedoclimatica estrema. Siamo nella zona di origine del Montepulciano d’Abruzzo, che nasce nell’entroterra abruzzese e che trova quindi in queste zone le condizioni ideali per esprimere le sue peculiarità. In collaborazione con la facoltà di Agraria dell’Università di Milano guidata dal Prof. Leonardo Valenti, la famiglia Pizzolo inizia un lavoro di selezione massale rivolto ad individuare le piante meglio adattate all’ambiente di Valle Reale e quindi più idonee per ottenere un grande vino, che sia espressione del vitigno e del territorio. E’ stato così creato un impianto di 60 ettari vitati, divisi fra Popoli e Capestrano, dedicati in gran parte al Montepulciano d’Abruzzo. Accanto alle vecchie vigne, gelosamente accudite da uno staff agronomico specializzato, si sviluppano 52 ettari di controspalliera, progettata appositamente per conciliare l’innovazione viticola con la tradizione del territorio.
px
Vetrina attiva dal 19/12/2008, 13328 pagine viste, 1017 click al sito
Etichette
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?