Giordano Luigi Giuseppe

Logo azienda
  • Barbaresco (Cuneo)
  • Piemonte
  • Via Secondine, 48
Foto azienda
  • Dati di produzione e vendita
  • Anno di fondazione: N/A
  • Superficie vitata: N/A
  • Bottiglie prodotte: N/A
  • Vendita diretta: Si
  • Reperibilità dei prodotti: N/A
  • Export: N/A
  • Contatti e Ospitalità
  • Referente: LUIGI GIORDANO
  • Visite in azienda: Si
  • Lingue parlate: Inglese, Italiano, Tedesco
Nel cuore del Piemonte viticolo, a Barbaresco, tra le colline che costeggiano il corso sinuoso del fiume Tanaro, Luigi Giordano è titolare di una piccola azienda agricola, esclusivamente orientata alla coltivazione della vite ed alla produzione di vino.Creata con un atto di coraggio negli anni trenta – periodo in cui la vite ed il vino di qualità dovevano sostenere una situazione di crisi, strutturale e di mercato, particolarmente negativa – dal fondatore Giovanni Giordano, l’azienda ha dedicato il primo periodo della sua storia alla sola coltura di vigneti ed alla commercializzazione dell’uva prodotta.E’ stato il figlio Luigi, con il sostegno della moglie Alessandra, all’inizio degli anni sessanta, quando si preannunciava l’arrivo delle denominazioni di origine a favore dei vini di qualità, ad avviare la vinificazione delle uve prodottesi nei pregiati vigneti di famiglia, per consolidare in azienda tutto il valore aggiunto possibile.Capitalizzando i concreti risultati economici man mano conseguiti, l’azienda ha poco per volta reinvestito nella terra di origine, incrementando i vigneti aziendali fino a raggiungere gli attuali sette ettari vitati, tutti situati nel territorio comunale di Barbaresco.A partire dal 2000 Luigi si avvale dell’aiuto delle figlie Laura e Silvia che si dedicano all’azienda con la stessa passione del nonno e del papà.Le vigne di proprietà sono collocate sui versanti collinari di alcune delle aree più prestigiose del Barbaresco come Montestefano, Asili, Ronchi e Cavanna. I vitigni coltivati sono quelli che la tradizione ha riservato a queste prestigiose colline da vino: il Nebbiolo ovvero l’aristocratico, il Dolcetto ovvero il generoso, il Barbera ovvero l’eclettico, il Freisa ovvero il vigoroso. Al loro fianco da qualche anno si è proposto anche l’Arneis, un vitigno a frutto bianco, le cui uve sono selezionate sui migliori versanti delle colline del Roero, ove la sua coltivazione è tradizionale dai tempi più remoti.La cantina, situata a due passi dal centro storico di Barbaresco, accoglie ad ogni vendemmia le uve ottenute dai vigneti aziendali e dalla loro vinificazione produce il Barbaresco DOCG delle sottozone Asili, Cavanna e Montestefano, il Langhe DOC Nebbiolo come selezione vendemmiale delle uve da Barbaresco, la Barbera d’Alba DOC, il Dolcetto d’Alba DOC ed il Langhe DOC Freisa, tutti vini rossi di bell’aspetto e di elegante struttura.L’unico bianco prodotto, il Roero Arneis DOCG, uno dei vini piemontesi più apprezzati e riconosciuti sul mercato internazionale, è ottenuto dalla vinificazione di uve Arneis.L’attuale potenzialità produttiva annuale, circa 65.000 bottiglie, è prevalentemente costituita di vini rossi, che, presentati nella tradizionale bottiglia Albeisa, trasmettono un messaggio di qualità e di origine sicura in un mercato i cui confini sono rappresentati dal mondo intero.
px
Vetrina attiva dal 31/08/2010, 5612 pagine viste, 285 click al sito
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?