Rocche Costamagna

Logo azienda
  • La Morra (Cuneo)
  • Piemonte
  • Via Vittorio Emanuele, 8
Foto azienda
  • Dati di produzione e vendita
  • Anno di fondazione: 1841
  • Superficie vitata: N/A
  • Bottiglie prodotte: N/A
  • Vendita diretta: Si
  • Reperibilità dei prodotti: Internazionale
  • Export: America centrale e meridionale, America settentrionale, Asia centrale, Asia orientale, Medio oriente, Oceania e altri territori, Unione Europea
  • Contatti e Ospitalità
  • Referente: N/A
  • Visite in azienda: Si
  • Lingue parlate: N/A
Il 15 maggio 1841, l'Ufficio di Polizia del Regio Comando Militare della città e provincia di Alba concedeva a Luigi Costamagna, figlio di Francesco Antonio, il permesso "per commercio di vino al minuto […] per il vino prodotto dalle uve dei suoi vigneti" in La Morra.
Nel 1911, Francesco e il figlio Riccardo vinsero la Medaglia d'Oro al Gran Premio dell'Esposizione Internazionale di Torino, per aver presentato cinquant'anni d'ininterrotta produzione.

Alla morte di Francesco, il figlio Riccardo, avvocato in Torino e in Alba, continuò a gestire l'azienda con l’aiuto dalla moglie Maddalena. Negli anni Trenta, dopo la morte di Riccardo, Maddalena cedette le proprietà al di fuori di La Morra, ma non i vigneti situati nelle Rocche dell’Annunziata. Ci si limitò a vinificare per il fabbisogno della famiglia, e la maggior parte delle uve veniva venduta.

Alla fine degli anni Sessanta è la nipote Claudia Ferraresi, insieme al marito Giorgio Locatelli, a riprendere in mano le redini dell’azienda familiare, affiancando alla professione di pittrice quella di imprenditrice vitivinicola.
Viene incrementata l’attività di vinificazione con l’impianto di nuovi vigneti e lentamente si iniziano i restauri dei locali storici delle cantine.

Dalla metà degli anni Ottanta è il giovane Alessandro Locatelli a occuparsi di ogni aspetto della gestione. Migliora in modo significativo la gestione dei vigneti e la vinificazione, cura le vendite espandendo la rete commerciale ai quattro continenti. Coadiuvato dall’agronomo Gian Piero Romana e dall’enologo Giuseppe Caviola, Alessandro continua la tradizione di famiglia con passione e con l’esperienza maturata durante un’attività dalle origini lontane.
px
Vetrina attiva dal 05/12/2008, 4831 pagine viste, 270 click al sito
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?