Dominio Di Bagnoli

Logo azienda
  • Bagnoli Di Sopra (Padova)
  • Veneto
  • Piazza Marconi, 63
Foto azienda
  • Dati di produzione e vendita
  • Anno di fondazione: N/A
  • Superficie vitata: N/A
  • Bottiglie prodotte: N/A
  • Vendita diretta: Si
  • Reperibilità dei prodotti: N/A
  • Export: N/A
  • Contatti e Ospitalità
  • Referente: N/A
  • Visite in azienda: Si
  • Lingue parlate: Inglese, Italiano, Tedesco
Per poter ottenere produzioni qualificate di qualità la D.O.C. "Bagnoli Classico" limita la produzione d’uva ad ettaro rispetto alla capacità potenziale della zona. I vitigni sono quelli tradizionali del territorio come il Friularo, presente da più di cinquecento anni; altri, come il Merlot, il Cabernet ed il Carménère da oltre cent’anni. In ultimo sono stati impiantati con successo vitigni bianchi come lo Chardonnay ed il Sauvignon sia per adattare la produzione al gusto internazionale che per ingentilire lo Spumante, che era prodotto in predominanza con uve Friulare; lo spumante è un vino di recente introduzione che ha avuto un grande successo.Le condizioni ambientali e di coltura dei vigneti sono quelle tradizionali della zona di produzione, atte a conferire alle uve ed ai vini derivati le specifiche caratteristiche di qualità.Vengono pertanto considerati idonei, ai fini dell’iscrizione all’albo, solo i vigneti ubicati in terreni di origine sedimentaria-alluvionale, di medio impasto, tendenti allo sciolto, anche con presenza di concrezioni calcaree e vengono esclusi, i vigneti ubicati in terreni ricchi di sostanza organica, quelli in terreni umidi, freschi, di risorgiva o soggetti ad allagamenti.
Sono vietate le forme di allevamento espanse ed ogni pratica di forzatura; i sesti di impianto, le forme di allevamento ed i sistemi di potatura non devono modificare le caratteristiche delle uve e dei vini. Per garantire la qualità fin dall’impianto del vigneto, i nuovi impianti dovranno avere un minimo di 1.800 piante per ettaro.L’aromaticità delle uve è data non solo dal terreno, ma anche dalle ampie escursioni termiche giornaliere che favoriscono l’accumulo degli aromi primari.
px
Vetrina attiva dal 31/08/2010, 6833 pagine viste, 382 click al sito
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?