Conserve Italia

Logo azienda
  • San Lazzaro Di Savena (Bologna)
  • Emilia Romagna
  • Via Paolo Poggi, 11
Foto profilo Nel 1976, in una fase di grande espansione della cooperazione ortofrutticola italiana e dell’industria conserviera ad essa collegata, Conserve Italia viene costituito come strumento di commercializzazione dei prodotti della cooperativa Calpo (detentrice del marchio “Valfrutta”) e di altre 14 cooperative di trasformazione operanti nei settori della frutta, dei vegetali e del pomodoro.
La sua missione è chiara, ed è propria di chi deve puntare a più di un primato: valorizzare sui mercati i prodotti delle aziende socie attraverso un’azione che metta in comune le eccellenze di ciascuna e superi la situazione concorrenziale esistente; orientare strategie industriali e gestire strategie commerciali che consentano di ampliare la gamma dei prodotti e dei servizi offerti alla moderna distribuzione; puntare al lancio di nuovi marchi sui quali concentrare gli investimenti, creando ulteriore valore aggiunto per le produzioni dei soci; gestire la logistica dei prodotti finiti e la programmazione delle produzioni, gli acquisti collettivi di beni necessari alla produzione e le attività promozionali e di marketing. Un forte orientamento al mercato, finalizzato al miglioramento del reddito dei produttori agricoli, fino ad allora scarsamente presenti nella fase di commercializzazione dei prodotti.
I successi dei primi anni consolidano il carattere di leader di Conserve Italia. Al Consorzio viene così affidata anche la progettazione in comune degli impianti produttivi per omogeneizzare gli standard dei prodotti finiti, l’adozione e la diffusione di comuni sistemi di gestione e di assicurazione della qualità, e, infine, la gestione del credito bancario per i soci. Inizia al tempo stesso il processo di internazionalizzazione del Consorzio, che nel 1983 crea a Londra la Società Mediterranean Growers Ltd per la commercializzazione dei prodotti in Gran Bretagna e in Irlanda. E’ l’avvio di un percorso nuovo, segnato da acquisizioni di rami d’azienda, società estere e italiane che non ha più conosciuto soste, ed oggi vede Conserve Italia in posizione di controllo su 8 società di produzione e commercializzazione. Anche l’integrazione con le cooperative socie si è evoluta nel tempo.
Conserve Italia nasce come consorzio di III grado che commercializza i prodotti finiti conferiti dalle cooperative di trasformazione associate, ma dal 1994 gli stabilimenti passano sotto la diretta gestione di Conserve Italia che diviene così consorzio di II grado a cui è affidata tutta l’attività sia industriale che commerciale. I soci del consorzio sono oggi le 49 cooperative di primo grado che conferiscono le materie prime destinate alla trasformazione industriale. Il fatturato è più che decuplicato, in una progressione costante e senza strappi, tipica del leader consapevole che ad ogni primato che si consolida corrisponde una nuova possibilità di sviluppo per il mondo agricolo.
px
Vetrina attiva dal 20/04/2015, 926 pagine viste, 25 click al sito
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?