San Rustico

Logo azienda
  • Marano Di Valpolicella (Verona)
  • Veneto
  • Via Pozzo, 2
Foto azienda
  • Dati di produzione e vendita
  • Anno di fondazione: 1870
  • Superficie vitata: 22.00 ha
  • Bottiglie prodotte: 200000
  • Vendita diretta: Si
  • Reperibilità dei prodotti: Internazionale
  • Export: America settentrionale, Unione Europea
  • Contatti e Ospitalità
  • Referente: Marco Campagnola
  • Visite in azienda: Si
  • Lingue parlate: Inglese, Italiano, Tedesco
...dal 1870 vitivinicoltori nella Valpolicella Classica.

L'azienda San Rustico a Valgatara ha un'antica tradizione vitivinicola familiare, avendo iniziato l'attività già nel lontano 1870 nel podere chiamato "Gaso" vicino Marano di Valpolicella.
L'attività ereditata dal bisnonno Luigi, rinomato ambasciatore enologico nel mondo, come attesta la medaglia d'oro ricevuta dal Consolato a Copenhagen nel 1908, è stata tramandata, come da tradizione, di padre in figlio, fino all'attuale quarta generazione.

Oggi i fratelli Marco ed Enrico Campagnola, dopo la prematura scomparsa del papà Danilo, proseguono con dedizione e passione, oltre che con seria professionalità ed impegno, acquisiti attraverso la diretta esperienza in cantina fin da ragazzi, l'attività di famiglia.

Rimasti fedeli alle tradizioni enologiche della Valpolicella Classica, seguono personalmente ogni fase di produzione, essendo Marco enologo ed Enrico agronomo: dalla coltivazione dei vigneti alla selezione e raccolta a mano delle uve, dall'appassimento tradizionale alla vinificazione, dall'affinamento fino all'imbottigliamento. Insomma: dalla vite alla bottiglia.

La selezione delle uve (soprattutto Corvina, Corvinone, Rondinella) inizia già nei 22 ettari di proprietà dell'azienda, che si estendono tra le colline di Valgatara, Marano e Fumane.

Le uve destinate alla produzione degli Amaroni e Recioti Classici della Valpolicella, la cui quantità può variare dai 1200 ai 2000 q.li annui (ed in ogni caso mai più del 40% del totale della produzione), riposano nel Fruttaio ventilato ad umidità controllata per circa tre mesi, dalla fine di Settembre a Dicembre. Tradizionali graticci ("arele") e cassette atte all'appassimento accolgono i grappoli selezionati e ne custodiscono, durante questa fondamentale fase di appassimento, le caratteristiche migliori fino al momento della vinificazione.

Il percorso di questi prestigiosi vini Rossi della Valpolicella prosegue poi nella parte destinata all'affinamento: l'azienda impiega sia le tradizionali botti grandi (da 20 hl e da 60 hl) in rovere di Slavonia ed Allier, sia le più piccole, tonneaux da 500 litri e barrique da 225 litri in roveri francesi (Allier, il pregiato Tronçais e il Nevers).

La produzione annua dell'azienda è di circa 170.000 bottiglie: al mercato estero (soprattutto Europa e America del Nord) è destinato il 60% della produzione, la parte restante al mercato italiano.

Le bottiglie prodotte vengono distinte in due linee di selezione: la linea classica "San Rustico" (che comprende Valpolicella Classico, Valpolicella Classico Superiore, l'Amarone Classico e il Recioto Classico) e la prestigiosa linea "Gaso", con una selezione proveniente dalle migliori uve dei vigneti, tra cui spicca il pregiato e rinomato Amarone "Gaso".

L'azienda accoglie sia la clientela italiana che quella straniera in un'atmosfera familiare e raccolta, facendo percepire agli ospiti tutta la passione che, percorrendo i vigneti che circondano la cantina, viene poi racchiusa in ogni singola bottiglia.
px
Vetrina attiva dal 13/02/2012, 4776 pagine viste, 450 click al sito

»News dalla Cantina

CALICI IN VILLA 2012 23.08.2012 Nella splendida cornice di Villa Cappello, detta Imperiale, a Galliera Veneta. [...]

DOMENICA 20 MAGGIO 2012 | Una domenica in Cantina...e in Osteria, in Valpolicella 09.05.2012 Dalle ore 10:00 alle ore 18:00, San Rustico apre le proprie porte per una domenica di degustazioni, offrendo l [...]

A COME AMARONE 19.04.2012 DEGUSTAZIONE AMARONE ORGANIZZATA DA ONAV VERONA [...]

px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?